Irlanda dell’ovest, arrivo!

Sono sempre stata tra Dublino e il Nord. Salvo qualche incursione, non mi sono mai dedicata all’ovest. E invece domani mattina si parte, destinazione aeroporto di Knock.

Per tre giorni farò una immersione nello spirito del santuario mariano dove a fine agosto farà visita Papa Francesco, 39 anni dopo Giovanni Paolo II. Diciamo che il programma del Papa mi ha spinta a modificare l’itinerario.

Le storie che si incrociano a Knock hanno dell’incredibile e negli articoli che usciranno nelle prossime settimane ve le racconterò. E’ uno dei tanti stereotipi quello che vuole gli irlandesi come devoti bigotti. La fede da queste parti è qualcosa di molto più prismatico. E i colori del prisma oggi si vedono molto meglio di un tempo quando erano offuscati dalle tante storture e abominii di cui oggi sappiamo.

Per questo, sono molto curiosa di capire come vivono il rapporto con un santuario. Sono certa che avrò più di qualche sorpresa. Riscenderò poi la costa fino allo Shannon. Anche qui, come sempre, gli incontri con le persone saranno il mio principale interesse.

Mi piacerebbe dare a ciascuno di voi qualche piccolo assaggio attraverso instagram (sono @fraLoz).

Il resto lo troverete nella zuppa e non solo al ritorno.

E ora un po’ di ironia irish con una canzone di Lisa Hannigan 

Gavin Glass, la musica dei trenta “qualcosa”

Musicista, produttore, Gavin Glass lo abbiamo conosciuto in Italia per essere stato uno dei componenti della band di Lisa Hannigan

“Lisa è super!” dice sorridendo.

E Gavin è sicuramente una persona simpatica che ha da poco pubblicato un nuovo lavoro “Thirty somethings”. Una riflessione su un passaggio di età, ma anche molti spunti sull’Irlanda di oggi.

Durante la videochiamata per spiegarmi che cos’é la musica in Irlanda mi mostra una moneta da un euro “Lo vedi che cosa c’é qui sopra?”. Un’arpa celtica.

E parliamo della Dublino da diecimila band. “Ma non tutti possono permettersi di vivere nella capitale. Ci sono musicisti che vengono dalla provincia, da posti come Limerick e percorrono chilometri per tornare a casa la sera”.  Ed è inevitabile parlare anche della situazione degli affitti delle case e degli homeless, che in Irlanda possono anche avere un lavoro, ma non tale da permettersi un costosissimo affitto che può arrivare a 1000 euro per un posto letto in condivisione.

Gavin registra la loro musica ogni giorno “Passo gran parte del giorno così”. Poi c’é la sua famiglia, il suo cane, che vuole portare in tour con lui. Sarà in giro per il nord Europa, ma non per ora in Italia.

Quale musica gli piace di più “Non c’é un genere in particolare. Per me la musica si divide in brutta e bella”.

Secondo me la sua fa parte della seconda categoria. Sentite qui.